Archivi categoria: media

Il CdT divide la tragedia in puntate

Il Corriere del Ticino, uno dei più autorevoli quotidiani ticinesi che tra l’altro ha una politica molto intelligente sulla diffusione di contenuti tra edizione cartacea e sito web, oggi mi ha lasciato l’amaro in bocca.

Un approfondimento viene dedicato alla tragedia di Davesco, in cui hanno perso la vita due giovani donne, madri di due ragazzini. Nell’articolo si affronta la questione dal punto di vista delle scuole che i due ragazzini frequentano, da quello della direzione e dei compagni. Molto interessante, soprattutto per chi nella scuola ci lavora, ma anche per chi ha figli e desidera sapere quanto la scuola è preparata a questi eventi (piuttosto bene, da quanto emerge dall’articolo).

Ecco, è vero che trasformare una notizia in una storia può essere molto efficace, soprattutto in casi come questo. Ma qui qualcosa non funziona. La “storificazione” è approssimativa ( qual è il punto di vista) e il tono del pezzo è eccessivo, credo. Ma ciò che stona è la conclusione sul web:

Leggete nelle pagine di Primo Piano del 3 dicembre com’è finito l’incontro fra il ragazzo e i suoi compagni di classe, e cosa è successo al funerale della mamma di lui.

Non siamo ai livelli di cattivo gusto di Tio (incidente in autostrada – GUARDA LE FOTO), ma poco ci manca.

Annunci