Film: La decima vittima

La decima vittima è un film fantascientifico del 1965 con Marcello Mastroianni e Ursula Andress, disponibile per intero su Youtube. Ne ho letto non ricordo più dove e mi ha incuriosito (aggiornamento: ne ho letto su Leggere Distopico).

La storia è tratta da un racconto di Robert Sheckley e descrive una società dove l’omicidio è istituzionalizzato. Chi partecipa alla caccia viene associato a un’altra persona, il computer sceglie chi è cacciatore (che sa tutto della sua vittima) e chi è vittima (che sa di essere vittima ma non sa chi sia il cacciatore).

Più che la storia in sé, con una scontata virata passionale e romantica tra i due protagonisti, che sono ovviamente vittima e cacciatore, il film è interessante per la visione di un futuro prossimo che risale a oltre cinquant’anni fa. Il design è quello degli anni Sessanta, colorato, tondeggiante, plasticheggiante. La moda pure, osé anche per le nostre abitudini. La società italiana non prevede il divorzio, quindi si convive ma non ci si sposa perché sa, siamo molto religiosi. Ogni tanto si assiste a qualche omicidio, ma è tutto a posto, è la caccia.

Fa sorridere la fermata a una cabina telefonica dal design futuristico, con un apparecchio futuristico. Ma nel futuro che noi conosciamo come presente, la cabina telefonica non serve.

Elio Petri, La decima vittima, https://www.youtube.com/watch?v=pUa98zRbzQM e https://www.imdb.com/title/tt0059095/?ref_=nv_sr_srsg_0

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.