Racconto: La forza dell’abitudine, di Franco Di Leo

Il racconto La forza dell’abitudine di Franco Di Leo (scrittore, regista teatrale) ci porta nel mondo della piccola criminalità. Borseggiatori, ladri, ricettatori: un elenco di professioni che sembra provenire dal passato e che suscita quasi sentimenti di nostalgia per una delinquenza – certamente idealizzata – che era forse considerata un aspetto caratteristico, folcloristico e fisiologico della società. A dire il vero, nella lista dei balordi del racconto di Di Leo troviamo anche spacciatori e assassini, ma i protagonisti sono gente quasi per bene, bravi malfattori con un codice di comportamento. E il problema nasce proprio nel momento in cui questo codice viene violato per forza dell’abitudine.

La prima parte del racconto è decisamente convincente: il confronto nel commissariato introduce i personaggi e le loro complessità lasciando il dubbio – e suscitando la curiosità – su quanto successo. Ho apprezzato meno la seconda parte in cui l’autore, con un lungo spiegone, delinea i contorni della vicenda.

Franco Di Leo, La forza dell’abitudine, Extra – Corriere del Ticino, 11 e 18 febbraio 2016

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...